Presse per stampi progressivi

 
Nella produzione con stampi progressivi, il materiale viene trasportato nella pressa per mezzo di linee di alimentazione nastro che svolgono il coil ed il pezzo viene separato dal nastro nell’ultima stazione dello stampo. Questa tecnica consente di ottenere velocità produttive elevate e tempi di cambio produzione ridotti.

Le presse per stampi progressivi Balconi comprendono un’ampia gamma di modelli per rispondere alle più diversificate e specifiche esigenze produttive:

    • Balconi costruisce presse con forza fino a 25.000 kN
    • Possono essere a corsa fissa o variabile e la cinematica per il movimento della slitta può essere, a seconda degli utilizzi e dei pezzi da produrre: eccentrica – esadrive – ginocchiera – link-drive oppure Servodrive.
    • A seconda delle dimensioni di piano e delle esigenze produttive, sono costruite con una biella, due oppure quattro bielle.
    • Tutte le macchine possono essere dotate di un sistema di cambio rapido dello stampo, per ridurre i tempi di cambio produzione e di messa a punto.

La rigidità strutturale, soluzioni tecniche particolari di saldatura adottate per la struttura delle nostre presse, l’accuratezza delle lavorazioni e dei montaggi, la precisione di guida della slitta, realizzata con l’esclusivo sistema Plunger Balconi, rendono inoltre questa gamma di macchine particolarmente adatte a produzioni con acciaio ad alto resistenziale.

Questi nuovi tipi di acciaio infatti causano forti vibrazioni e shock a tutta la meccanica della macchina che, se non opportunamente progettata e realizzata, possono generare nel tempo un deterioramento degli organi principali.

Cambio corsa automatico
Il cambio della corsa nelle presse meccaniche con cinematica ad eccentrico viene effettuato completamente automatico ed è gestito dal PLC tramite il pannello operatore, attraverso il codice dello stampo memorizzato nella ricetta stampi.

Macchine con cinematica a rallentamento
Balconi propone diversi sistemi costruttivi per il rallentamento della slitta, ciascuno studiato e proposto per ottimizzare la produttività della macchina con le esigenze del cliente, le peculiarità del materiale utilizzato e del pezzo da produrre:







GINOCCHIERA:


    • Questo sistema è indicato per macchine con una corsa di media lunghezza, per la produzione di pezzi specifici con coniature su materiali molto duri, anche di forti spessori, grazie alla particolare curva di rallentamento della slitta nella fase di lavoro.








ESADRIVE:


Questo sistema è indicato per macchine con una corsa di media lunghezza, per la produzione di pezzi con piccole imbutiture o piegature e coniature. Il movimento della slitta viene rallentato durante la fase finale di lavoro e accelerato durante la corsa di avvicinamento e di ritorno.








LINK-DRIVE:


    • Questo sistema è indicato per macchine con una corsa lunga, per la produzione di pezzi imbutiti, Il movimento della slitta viene rallentato durante tutta l’altezza dell’imbutitura a velocità costante, per ottimizzare la deformazione del materiale.








SERVODRIVE:


Questo tipo di rallentamento viene effettuato tramite servomotori coppia e rappresentano il massimo della flessibilità produttiva. Le informazioni specifiche di queste macchine le trovate nell’apposita sezione “SERVOPRESSE